domenica 24 maggio 2020

Allenamento POF con trauma alla cuffia dei rotatori

D: Sono interessato all’allenamento POF ma ho un trauma alla cuffia dei rotatori di entrambe le spalle. Recentemente ho acquistato 7-Minute Rotator Cuff Solution dalla Home Gym Warehouse ma mi domando se posso applicare il metodo POF ad alcuni di quegli esercizi. Oppure dovrei fare per qualche settimana gli esercizi specifici per la cuffia dei rotatori prima di passare al POF?

R: Ogni trauma richiede di riguardare il programma di esercizi perché magari alcuni di essi non sono indicati. Nel tuo caso potresti non riuscire a fare le distensioni e/o alcune croci. Puoi trovare sostituzioni a quasi tutti gli esercizi. Ad esempio, se non riesci a fare le distensioni su panca piana, puoi eseguire i piegamenti alle parallele o le distensioni su panca declinata. Se non puoi fare il lento dietro, fai le distensioni alla Smith machine fermandoti all’altezza del mento. Se non ce la fai con le croci con manubri, passa alle croci ai cavi oppure alle croci con manubri più leggeri e fermandoti in alto.

La mia opinione è di parte, ma il POF è il miglior metodo per allenarsi in quasi ogni caso perché ogni muscolo viene coinvolto nel suo arco di movimento completo – dalla posizione intermedia passando per quella di allungamento ed arrivando a quella di contrazione – il che significa che ottieni uno sviluppo completo di tutto il muscolo e di ogni fibra. Inizia con la tabella POF classica a giorni alterni e frazionata che trovi esposta nel capitolo 9 di Train, Eat, Grow apportando i necessari aggiustamenti, togliendo gli esercizi che non puoi fare e sostituendoli tenendo conto del tuo trauma. Alla fine dell’allenamento dei pettorali aggiungerai gli esercizi specifici per la cuffia dei rotatori.

Pubblicato su Olympian's News / Iron Man edizione italiana 


Nessun commento:

Posta un commento